top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreStefano

La Guadalupa tra storia e leggende

La prigione degli schiavi di Petit-Canal e la leggenda del fico maledetto.

In prossimità della famosa scalinata degli schiavi, Petit-Canal regala un altro importante sito storico, la prigione degli schiavi ‒ ormai ridotta in macerie ‒ all’interno della quale hanno messo le radici seco-lari alberi di fico.

Tra questi, quello più spettacolare e degno di particolare menzione ‒ in quanto legato a una leggenda secondo la quale gli schiavi nel costruire la prigione avrebbero piantato semi di fico per agevolare, nel tempo, la naturale distruzione dell’edificio ‒ è quello denominato il “fico maledetto”.

I suoi rami e le enormi radici hanno effettivamente stretto in una morsa i muri della prigione, facendo idealmente significare la fine di secoli di schiavitù.



5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page