top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreStefano

Hilderald Isnard e Bertrand Severine i vincitori dell’edizione 2023 della Guadarun

Nello splendido scenario di Terre-de-Haut, a Les Saintes, alla presenza di 32 guadarunner, Hilderald Isnard tra gli uomini e Bertrand Severine tra le donne, si aggiudicano a pieno titolo il “Raid della Guadalupa 2023”.

La vittoria finale del padrone di casa, consacrata sui 14 chilometri e 556 metri di dislivello del difficile percorso messo a punto da una perfetta macchina organizzatrice diretta da Lucien Datil, è giunta al termine di una prova chiusa al secondo posto dopo 1:31’45” di gara, a ben 6’49” da Blin Ancel Sylvain, vincitore con il tempo di 1:24’56”. Terza posizione per l’open Foy Brice in 1:36’42”.

Con questi risultati, la graduatoria generale vede quindi Hilderald Isnard porre definitivamente il proprio sigillo sulla manifestazione, facendo registrare un crono complessivo di 7:48’38”, seguito al secondo posto da Salvator Eddy (8:16’27”), quest’oggi quarto in 1:37’26”, ed al terzo da Bernard Christophe (8:23’52”).

Tra le donne, nessun sconvolgimento nella graduatoria generale rispetto alla prova precedente. Ma andiamo per ordine.

La vittoria della 6^ tappa è andata all’open Souillard Flavie in 1:42’23”, seguita dalla belga Bertrand Severine dopo 1:44'26” di affannosa rincorsa alla Souillard; terzo gradino del podio alla tedesca Schütze Sara con il tempo di 1:50’50”.

Per effetto dei citati risultati, la classifica al termine delle sei tappe vede quindi imporsi Bertrand Severine con un crono totale di 9:11’12”; al secondo e terzo posto, rispettivamente Schütze Sara in 10:11’29” e la polacca Bukowska Aneta in 11:36’44”.

Doverosa citazione anche per l’italiano Simone Olivero. Per il portabandiera azzurro, 25esima posizione assoluta, 20esima tra gli uomini, con il tempo di 2:17’12”, e un piazzamento finale in 16esima, 13esima tra gli uomini, sui 22 complessivi.

Con la prova odierna e la premiazione finale del bellissimo resort Fort Royal di Desahies, su Basse-Terre, la Guadarun 2023 chiude ufficialmente i battenti, lasciando, domani mattina, spazio al raid di Deshaies, gara podistica che si correrà su una distanza di 15 chilometri da percorrere lungo le splendide spiagge del litorale, con il duplice scopo di far conoscere le bellezze naturali del luogo, e i principali set della fortunata serie televisiva “delitti in paradiso“.

La tappa attraverserà la spiaggia della Perle, conosciuta per aver ospitato la casa del commissario, la spiaggia Rifflet, il borgo, sede del commissariato e del ristorante, e la spiaggia Grande Anse, rinomata per le sue acque azzurre e la sabbia dorata, e per gli splendidi tramonti arancio intenso che quotidianamente attira molti turisti.




6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page